Fine settimana ai mercatini di Natale: cosa mettere nel beauty e in valigia, itinerario, idee di visita

FINE SETTIMANA AI MERCATINI DI NATALE: ARTIGIANATO
ARTIGIANATO AI MERCATINI

Che siate groupie sfegatati del Grinch o, al contrario, diretti sostenitori di Babbo Natale, non potete sottrarvi: Natale sta arrivando. Non che ci fossero dubbi, a dire il vero, visto il bombardamento mediatico iniziato già da Ottobre. Ad essere onesti, troppo persino per me che faccio parte della seconda fazione. Eppure, da diversi anni, ho trovato il mio modo perfetto di vivere il Natale, la dimensione giusta per assaporare ogni instante senza stress. Prima di tutto, organizzando un fine settimana ai mercatini di Natale insieme a Daniele. Anche se quest’anno saremo impegnati in una promozione degli eventi natalizi nel Garda Trentino, coglieremo ogni istante per goderci appieno visite, profumi e atmosfere.

 

FINE SETTIMANA AI MERCATINI DI NATALE IN TRENTINO
SCRIVERE LA LETTERINA A BABBO NATALE, NON CONOSCE ETÀ

Seconda cosa, evitando la corsa folle ai regali, pratica abolita ancor prima di metterla a frutto. Per quanto ci riguarda, via libera ad un dono eno-gastronomico solo per i nostri genitori, senza impazzire tra fiocchi e pacchi. Infine, cosa non da poco, il lusso di concederci del tempo tutto per noi, fra manifestazioni, sagre paesane e cene dedicate all’Avvento. Oltre alla giornata speciale, in occasione del nostro anniversario di matrimonio pre-natalizio! Insomma, seppure in piccolo, abbiamo trovato il modo di vivere il periodo di Natale senza stress e con il pieno piacere di farlo!

 

FINE SETTIMANA AI MERCATINI DI NATALE: NEGOZI AD ARCO
TORNARE BAMBINI…

Ora, però, a dieci giorni dalla partenza, desidero soffermarmi sull’organizzazione del fine settimana ai mercatini di Natale nel Garda Trentino, che hanno preso il via a metà Novembre. Un sogno ad occhi aperti, appena sfiorato alcuni anni fa e di cui ci inebrieremo completamente a fine mese. In questo post, quindi, voglio darvi un’idea su quali mercatini di Natale vedere in tre giorni e come organizzare al meglio il bagaglio e il beauty case. Pratiche in cui, modestamente, sono una vera “macchina da guerra”.

 

FINE SETTIMANA AI MERCATINI DI NATALE DA VIVERE
GIOVANI BABBI NATALE IN ERBA…

∞♦∞

Fine settimana ai mercatini di Natale: come organizzare un beauty case perfetto.

Seppure il mio tempo a disposizione è sempre limitato, voglio farvi una confessione: mi sto preparando da mesi all’incontro con Babbo Natale! Si, perché lui resta l’uomo della mia vita. Tradotto: due volte a settimana utilizzo fanghi nutrienti, che mi aiutano a tenere la pelle idratata, in previsione delle tante ore da passare fuori, in balia del make-up e delle intemperie. Lo so, prima o poi tanta vanità mi si ritorcerà contro… Ma, dopo essere stata a “Perle d’Acqua Park” la scorsa estate, ammetto di non aver più voluto rinunciare a questo momento di cura della pelle.

Quando partiamo per il fine settimana, preparo un piccolo e pratico beauty case ad astuccio da inserire nel trolley. Anche se siamo in due e, al contrario dei miei viaggi di lavoro in solitaria, è Daniele che si occupa dei bagagli, preferisco sempre ottimizzare gli spazi. Ecco perché organizzo il beauty case con un doccia schiuma in mousse che, in una sola soluzione, posso utilizzare anche come crema depilatoria. Per quanto i kit di cortesia siano sempre ben forniti, nel mio beauty non mancano mai lo shampoo, la crema corpo e il dentifricio utilizzati abitualmente, oltre al deodorante stick e al profumo in formati pocket.

 

FINE SETTIMANA AI MERCATINI DI NATALE: PREPARARE LA PELLE AL FREDDO
FANGHI NUTRIENTI CON CUI PREPARARE LA PELLE ALLE BASSE TEMPERATURE

Una cosa che sicuramente non troverete negli hotel sono le creme per il viso, che non possono mancare nel vostro beauty case. Anche se lo spazio in valigia non è mai abbastanza, suggerisco di portare almeno una crema per il viso da giorno, scegliendo quella più adatta alla propria pelle fra le tante proposte del mondo della cosmetica, che sia abbastanza idratante da proteggerla anche nelle temperature più fredde.

Per Daniele, in aggiunta ai prodotti elencati sopra, inserisco della comoda schiuma da barba mignon. Si, se ve lo state chiedendo, il doccia schiuma in mousse lo usa anche lui!

 

FINE SETTIMANA AI MERCATINI DI NATALE: PRESERVARE LA PELLE
CREME E SCIARPE PER PRESERVARE LA PELLE DAL FREDDO

Durante il fine settimana ai mercatini di Natale, non posso sembrare una “scappata di casa”. Prima di tutto perché devo conquistare lui, “l’uomo in rosso”. Secondo, perché si tratta pur sempre di un viaggio di lavoro. Perciò nel beauty-case sarà presente anche una vitale piastra per capelli, con cui gestire la massa allo stato brado che mi ritrovo in testa. Dopodiché, via libera ad un set essenziale ma completo per il make-up. Non amo esagerare ma, oltre alla CC cream, che mi permette di non vedere la pelle squamarsi come quella di un serpente, nel beauty case non devono mai mancare fard, eyliner, matita, mascara ed un rossetto a lunga tenuta, indispensabile per non ritoccare perennemente il colore. Infine le salviettine struccanti che, se non utilizzo mai quando sono a casa, preferendo la “coccola dell’acqua micellare”, in viaggio sono vitali per rimuovere velocemente il trucco, occupando oltretutto un minimo spazio.

Altri elementi essenziali del beauty case per il fine settimana, non solo nei viaggi promozionali ma anche in quelli di piacere, sono il disinfettante per le mani in gel, che io e Daniele usiamo come se piovesse, e la carta igienica umidificata. Un accorgimento fondamentale, dato lo stato dei bagni pubblici. Inutile specificare che, un posto d’onore, lo occupano sempre i medicinali. Seppure per tre giorni, ci piace partire in sicurezza.

 

FINE SETTIMANA AI MERCATINI DI NATALE: TRA NEVE E ARTIGIANATO
PROTEGGERE LA PELLE DALLA NEVE

∞♦∞

Fine settimana ai mercatini di Natale: cosa mettere in valigia.

A prima vista immagino sia difficile intuirlo, ma sono una persona estremamente organizzata. Daniele meno… anche se, con il passare degli anni, la nostra capacità di fare e disfare le valigie è diventata un’arte. Siamo in grado di comporre al meglio un bagaglio per venti giorni di viaggio, lavorandoci solo il giorno prima. E, allo stesso modo, a poche ore dal rientro ogni abito risulterà lavato e steso, così come tutti gli oggetti perfettamente riposti. Viste queste premesse, preparare il bagaglio per il fine settimana ai mercatini di Natale, non ci preoccupa minimamente. Anche se il sogno, nemmeno tanto velato, resta quello di possedere una valigia in grado di farsi e disfarsi da sola, con annesso lavaggio e stiraggio. Utopia… o forse, fra qualche anno, qualcuno la produrrà davvero. Nel caso: cercateci!

 

FINE SETTIMANA AI MERCATINI DI NATALE: COSA METTERE NEL BAGAGLIO
AL TROLLEY CI PENSA DANIELE!

Tre giorni ai mercatini di Natale, significa tre giornate da trascorrere all’aperto da mattina a sera. Quindi abiti caldi, sicuramente comodi, ma senza sembrare l’omino della Michelin. Laddove il mio amato consorte opterà per il suo tris di amate tute (poi chiedetevi perché ho intenzione di corteggiare il “tronista dell’Avvento”, alias Babbo Natale), io non sono un’appassionata del genere. Sceglierò quindi dei pantacollant termici, da portare rigorosamente con delle maglie abbondanti e canotte sagomate. In questo modo, riuscirò a trascorrere il fine settimana ai mercatini di Natale con comfort e senza soffrire il freddo. Tra l’altro, spero che il clima mite del Lago di Garda, influisca positivamente sul tempo! Oltre a ciò, via libera ad un paio di “jeans salva situazioni”,  per entrambi, magari da indossare con un maglioncino. Infine, per me, un paio di abiti carini, adatti alle cene in ristorante. Stivali biker che si abbiano a tutto, scarpa da ginnastica per le lunghe camminate: in pochi capi il bagaglio è pronto.

 

FINE SETTIMANA AI MERCATINI DI NATALE: BABBO NATALE ALTERBATIVO
IL “TRONISTA” DEL PERIODO…

∞♦∞

Fine settimana ai mercatini di Natale: cosa vedere.

L’itinerario del nostro fine settimana ai mercatini di Natale nel Garda Trentino, è semplice ma estremamente suggestivo. Perché l’intento non è strafare, bensì vivere con consapevolezza e raccontare con serenità, la magia del Natale. Ci sposteremo in auto dalla Romagna, in modo da gestire le tappe autonomamente e con la massima libertà. Riservandoci la possibilità di usare il Xmas Bus, per muoverci tra i vari borghi. Partiremo con la visita di Riva del Garda, dove ci attende un’atmosfera elegantemente festaiola. E qui, se tutto va secondo i miei piani, incontrerò l’uomo per cui mi sto riempiendo di fango da mesi! Ma non ditelo a Daniele… Proseguiremo quindi andando alla scoperta di Arco, un borgo che a Natale si colora di vita. Poi passeremo ad uno dei luoghi che più ci sono rimasti nel cuore, durante un viaggio tra i castelli e i borghi del Trentino, di alcuni anni fa: Canale di Tenno.

 

FINE SETTIMANA AI MERCATINI DI NATALE: CANALE DI TENNO
CANALE DI TENNO: UNA FIABA…

Il paese di Canale, è l’ingresso ad un mondo fantastico. Fino a quest’anno non siamo mai riusciti a visitarne i mercatini di Natale, dei quali però abbiamo visto le foto. Non si tratta delle classiche casette, allestite lungo i vicoli. Ma di botteghe e cantine, che aprono ai visitatori con esposizioni di prodotti artigianali! Un Natale tra la pietra del borgo: stiamo contando i giorni che ci separano dal fine settimana tra i mercatini di Natale del Garda Trentino.

 

FINE SETTIMANA AI MERCATINI DI NATALE: CALENDARIO DELL'AVVENTO
CALENDARIO DELL’AVVENTO: INIZIA IL COUNTDOWN

Al di là di quanto si possa amare o meno questo periodo, o di quanto si desideri corteggiare Babbo “il rosso” Natale, resta una grande verità, alla base di tutto. Ossia che dovremmo trovare il modo di vivere al meglio ogni momento dell’anno. Anche quello che ci sta più antipatico, persino quello che tutti vogliono farci percepire solo in nome del consumismo. A ben pensarci, basterebbe semplicemente uscire dalla ruota che gira freneticamente. Cavarsi via con eleganza dall’obbligo e imprimere, ad ogni istante, il valore per cui vale la pena di essere vissuto e goduto appieno. Se vorrete, dal 30 Novembre al 2 Dicembre, proveremo a mostrarvi tutto il bello dell’Avvento nella sua autenticità. Così come noi, da diversi anni, abbiamo deciso di gustarlo. In barba alle convenzioni e come proclamazione di ciò che amiamo fare.

Claudia B.

8 Commenti

  1. Io sto morendo dalle risate. Solo tu potevi riuscire a mettere Babbo Natale e il beauty in viaggio nello stesso post. Non ti nego che ho un post in calendario per Gennaio ma non ha davvero nulla a che vedere con i tuoi accorgimenti. Mi accorgo di essere sempre più “rupestre” ahahah. Devo prendere spunto e imparare, chissà che Babbo Natale non lo possa conquistare anche io. In fondo tu hai già Daniele no? ;P

    1. Simo, ma vogliamo parlare del passaggio “finalmente incontrerò l’uomo per cui mi sto riempiendo di fango da mesi”!!! 😂😂😂! Ammetto che l’ho scritto di getto, ma in effetti è vero e ci ho riso tantissimo!
      Fidati, non sei assolutamente rupestre, è che personalmente faccio schifo in cucina, quindi devo compensare con la maestria nella preparazione di valigie e beauty case! Insomma: conquisto Daniele come posso… e si, ti presto Babbo Natale 😉.
      Un bacione grande,
      Claudia B.

  2. Claudia ma quanti consigli utili sul serio! La genialata della mousse doccia/tosa erba non l’avevo mai sentita! 😀 😀 😀 E l’altra genialata di preparare la pelle al freddo? Il mio 90% essere maschiaccio non mi fa essere attenta a queste cose e tra l’altro ultimamente (gli ormoni sti maledetti) mi fanno soffrire di pelle disidratata, quindi ti rubo anche questo consiglio. Sull’abbigliamento termico anche io ti seguo: da quando andai a Praga a febbraio che alla partenza tutti ci guardavano come se non dovessimo tornare più, ho con me un paio di calzamaglie termiche prese da GoldenPoint, mentre sopra maglia termica (l’intimo purtroppo non lo uso) di Santa Decathlon. Non sapevo dell’esistenza dell’ XMas bus! Altra idea geniale per muoversi fra i borghi circostanti! Vedi quando vogliono far funzionare le cose? Conosco questi posti solo di nome, non vedo l’ora di scoprirne di più con voi!
    A presto <3

    1. Inizialmente Dani nemmeno io prestavo attenzione a tutti questi accorgimenti, ho dovuto farlo da quando la mia pelle ha preso a darmi problemini. Soprattutto con il freddo grosso o con il sole! Prima no, quindi ho dato la colpa all’età… Devo dire che da quando ho scoperto i fanghi, mi si è aperto un mondo. Ma la crema e la CC cream sono comunque necessarie per sopravvivere, senza squamarmi nei giorni più freddi.
      Ma sai che dell’abbigliamento termico Decathlon me ne stanno parlando benissimo in tanti? Pensa che volevo prendere alcuni capi per la moto, a questo punto direi che è il caso di farne doppio uso: moto più viaggi e fine settimana invernali!
      Il XmasBus secondo me è geniale! Appena me ne hanno parlato, ho pensato a tutte quelle persone che viaggiano in treno, aereo e, magari, non vogliono appoggiarsi al noleggio auto. Ecco, la soluzione è servita su un piatto d’argento!
      Un grande bacio,
      Claudia B.

  3. Bene, mi fa piacere scoprire di non essere tra le poche che non riesce a partire senza la crema per il viso e qualche trucco. Cose essenziali e in formato viaggio, ma qualcosa me lo devo pur portare: senza una buona crema idratante – alla mia età – non esco di casa, e ormai nemmeno senza un po’ di fondotinta-matita-mascara 😅
    Quest’anno ti penserò ai mercatini di Natale perché per me di solito è tradizione andate in Svizzera a inizio dicembre, ma quest’anno ho scelto una meta dove i mercati natalizi non fanno parte della tradizione…
    Buona giornata ❤️

    1. Silvia una volta ero verace, ma molto verace! Così come riuscivo ad affrontare le sessioni abbronzanti senza protezione (ora uso la 50!), non avevo problemi ad uscire in pieno inverno senza nulla sulla pelle. Se lo faccio ora… mi trasformo in un serpente! Dici bene tu, nemmeno in casa posso stare senza crema, una cosa assurda. Per fortuna ci sono soluzioni adatte a tutte le tasche!
      Silvia, sono molto curiosa di scoprire la tua prossima destinazione! Passo a trovarti sul blog, perché non mi arrivano più le notifiche su Gmail (accidenti a lui mi da un sacco di problemi) e a questo punto credo che tu abbia già dato l’annuncio della meta!
      Un abbraccio, a fra poco,
      Claudia B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Iscrivendoti ai commenti di Voce del Verbo Partire e cliccando sul tasto Mi Piace, ti verranno richiesti nome, email e sito web (facoltativo), per tenere traccia del commento lasciato. Verrà memorizzato anche il tuo IP. In quanto blogger, non richiedo e non utilizzo tali dati, sei tu utente a rilasciarli volontariamente. Per maggiori informazioni, leggi la Privacy Policy.

*

Acconsento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.