Itinerario in Grecia: tre tappe da non perdere tra mare e arte

ITINERARIO IN GRECIA: I COLORI DEL MARE
RELAX IN SPIAGGIA

Appassionata da sempre di storia e arte, non potevo che scegliere la Grecia come tappa della seconda crociera della mia vita. Con il beneplacito di Daniele che, ignaro fino alla fine dei miei propositi “secchioni”, pensava di partire per fare esclusivamente vita da spiaggia. Invece un itinerario in Grecia, anche in crociera, può essere un mix frizzante di scoperta e relax, in grado di accontentare tutti.

Parliamoci chiaro. Mi riferisco alla crociera, perché noi abbiamo avuto la possibilità di fare un viaggio che unisse Corfù, Rodi e Katakolon, solcando le calme acque del Mediterraneo Orientale. Tra cocktail e serate di gala. Ma questo post è un insieme di consigli di visita per un itinerario in Grecia, valido per chiunque abbia in programma di visitare una (o più) delle destinazioni citate.

ITINERARIO IN GRECIA: SPIAGGE GRECHE
LE CALETTE DI RODI

∞♦∞

Itinerario in Grecia tra le isole: Corfù.

Corfù per me resterà sempre “l’isola di Sissi”. Ho desiderato da subito visitare questa perla del Mar Ionio, paradiso in cui si rifugiava quell’anima tormentata dell’Imperatrice Elisabetta d’Austria. Una delle prime vere viaggiatrici della storia, la figura di Sissi è ben diversa dall’eroina romantica dei film con Romy Schneider. A voler essere onesti, la sua vita somiglia più a quella di Lady Diana, che a quella di Cenerentola! Per fortuna ho scoperto tutto ciò solo durante il viaggio a Vienna di qualche mese dopo. Almeno mi sono goduta la visita al Palazzo dell’Achilleion con tutta l’aura romantica, tipica di una scolaretta!

ITINERARIO IN GRECIA: VISITARE IL PALAZZO DELL'ACHILLEION
VISITARE IL PALAZZO DELL’ACHILLEION

Visitare il Palazzo dell’Achilleion permette di gustare i fasti dell’opulenza imperiale, su un’isola della Grecia. L’immagine del grande eroe greco Achille, per cui Sissi aveva una vera predilizione, è presente ovunque. Statue e quadri ne rappresentano la forza, ma anche la fragilità, in particolare nello struggente “Achille Morente”, elegante e possente anche mentre sta spirando. Personalmente ho sempre visto in Achille la divinità invincibile, la cui umana debolezza è ben celata ma comunque insita in lui.

ITINERARIO IN GRECIA: ACHILLE MORENTE
L’ELEGANZA DI ACHILLE

L’Achilleion è un museo imperdibile durante un itinerario in Grecia. Cimeli e opere d’arte sono liberamente esposte al piano terra. Anche se il vero patrimonio, restano i lussureggianti giardini in cui è immerso il palazzo. Profumi celestiali di vegetazione mediterranea colpiscono le narici, mentre con lo sguardo si possono ammirare scorci mozzafiato sul Mar Ionio. Vi lascio immaginare la profusione di fragranze che si mescolano: rose e salsedine, erbe aromatiche e vento. Non è difficile comprendere perché Sissi scelse di far edificare la proprietà su questa collina, nel 1890.

ITINERARIO IN GRECIA: GIARDINI A CORFù
I GIARDINI DELL’ACHILLEION

A Corfù abbiamo anche fatto una gradevole passeggiata nel centro storico tipicamente veneziano, che prende il nome dall’isola. Una delizia! Laddove, arrivando, si ha l’impressione di venir assorbiti dai gruppi di turisti presenti in ogni dove, basta un attimo per trovare l’incanto. Vicoli acciottolati, piazzette e botteghe, compongono un percorso molto suggestivo. Le vecchie abitazioni rimandano con la mente al passato, così come gli odori di cibi e prodotti tipici. Un legame eterno con il territorio.

Durante la nostra giornata a Corfù, non abbiamo avuto modo di andare al mare, purtroppo. Però l’isola è un vero paradiso di spiagge e calette. Di recente, ho scoperto che si può trovare un elenco di tutte le spiagge di Corfù su questo sito, con una descrizione dettagliata di ognuna, per poter scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.

ITINERARIO IN GRECIA: VISITARE CORFù
PASSEGGIARE PER LE VIE DI CORFù

∞♦∞

Itinerario in Grecia in nave: una giornata a Rodi.

Di Rodi colpiscono immediatamente i colori posterizzati, intensi e brillanti sotto al sole impetuoso. E quel “balsamo di libertà e natura”, che la pelle assorbe portandolo per sempre impresso. Scorci selvaggi di aspra bellezza, con paesaggi che spaziano dalle tinte della terra e della bassa vegetazione mediterranea, agli ampi panorami sul blu del Mar Egeo.

ITINERARIO IN GRECIA: ESCURSIONE A LINDOS
ESCURSIONE A LINDOS

L’antica Lindos è stata la nostra prima tappa. Salire lungo le strette vie che portano all’Acropoli, illuminati da un bianco abbacinante, ci è parso catartico. Una sorta di percorso ipnotico, un labirinto architettonico di magnetico brivido. Sembra un’ascesa mistica verso l’antichità, mentre il bianco della calce, le botteghe e l’aroma di cibo, lasciano il posto ad ampie panoramiche sul blu sfumato del Mediterraneo. E ai primi scorci sull’Acropoli. Un’escursione da non perdere durante un itinerario in Grecia.

ITINERARIO IN GRECIA: VISITARE L'ANTICA LINDOS
L’ANTICA LINDOS

Inusuale la nave in rilievo, che costituisce l’accesso alla “città alta”. Passeggiare tra i resti del Tempio dorico di Atena Lindia, il cortile delle cisterne, la Chiesa di San Giovanni di origine bizantina, il Castello di Lindo riedificato dai Cavalieri di Rodi, dona immediatamente un’idea della potenza di Lindos. I resti delle colonne appartenenti alla stoà, serie di passaggi coperti e portici, sono un’ulteriore rimando all’umanità che ha respirato tra queste rovine.

ITINERARIO IN GRECIA: LE ROVINE DI LINDOS
LE ROVINE DI LINDOS

∞♦∞

Itinerario in Grecia: cosa vedere a Rodi.

La città di Rodi si trova a circa 50km da Lindos, ed è stato proprio lì che abbiamo trascorso il resto della giornata. Pur dovendo rinunciare ad ammirare il famoso Colosso, settima meraviglia del mondo trafugata dagli arabi nell’antichità, il centro riserva tante altre sorprese. Anche a chi può visitare la città vecchia di Rodi in poche ore, magari durante una crociera.

ITINERARIO IN GRECIA: VISITA A RODI ANTICA
RODI ANTICA

Patrimonio Mondiale dell’Umanità, ormai dal 1988, Rodi Antica è un emblema dell’architettura militare. Le mura del XIV secolo, racchiudono prospettive rigorose di strade ed edifici, testimonianza dei secoli in cui guerre e assalti, erano parte stessa di queste pietre. Ne è un esempio la Via dei Cavalieri, su cui sorgevano i cosiddetti “Alberghi delle Lingue”, dove trovavano ospitalità i Cavalieri di San Giovanni e i pellegrini diretti in Terra Santa. Ogni angolo racconta vite, ogni prospettiva racchiude sussurri di sogni, paure, speranze.

ITINERARIO IN GRECIA: PASSEGGIARE PER RODI
PASSEGGIANDO PER RODI

L’Ospedale dei Cavalieri, sede dell’interessante Museo Archelogico di Rodi, permette di approfondire la conoscenza della storia del territorio. Seppure non abbiamo fatto una visita approfondita, è una tappa che ha lasciato il segno. In particolare il monumentale cortile e il salone grande, in passato corsia dell’ospedale. Anche se il vero fiore all’occhiello, resta il Palazzo del Gran Maestro dei Cavalieri di Rodi. Purtroppo la struttura originale andò distrutta nel XIX secolo, ma venne ricostruito durante il dominio italiano, negli anni Quaranta. Tra le poche parti originali, spicca il grandioso ingresso con le due torri merlate.

ITINERARIO IN GRECIA: MUSEO ARCHEOLOGICO
ARTE A RODI

∞♦∞

Itinerario in Grecia: una tappa classica ad Olimpia.

Il fascino immortale della Grecia classica, lo abbiamo ritrovato a Katakolon, in un torrido pomeriggio di Agosto. Di quelli accompagnati dal canto insistente delle cicale, mentre qualche ape danza con fare sonnacchioso tra i fiori. Il cielo terso del Mediterraneo Orientale e l’aria ricca di fragranze agrumate.

L’antico sito di Olimpia è il luogo di nascita dei giochi olimpici, che si svolgevano ogni quattro anni in onore di Zeus. Tradizione mantenuta tutt’oggi… a parte Zeus che è stato sostituito da sponsor più o meno pomposi. Ancora dopo quindici anni, ricordo con quale reverenza ho calpestato ogni singolo ciottolo di quell’insediamento. Non avrei potuto pensare di seguire un itinerario in Grecia, senza fare tappa qui.

ITINERARIO IN GRECIA: LE ROVINE DI OLIMPIA
VISITA AD OLIMPIA

I perimetri degli edifici raccontano le giornate degli atleti, che ad Olimpia vivevano durante lo svolgimento dei giochi. Un pò come avviene in qualunque odierno villaggio olimpico. Ma c’erano anche gli uffici in cui si gestiva la parte amministrativa legata all’evento e, cosa da non sottovalutare, Olimpia era un importantissimo luogo di culto, ricco di templi votivi.

Visitare il sito archeologico di Olimpia, equivale a percorrere millenni di storia dell’architettura: lo stadio, l’ippodromo, la palestra, il ginnasio. Ma anche il famoso Teatro di Olimpia e lo studio di Fidia, geniale architetto e scultore. Toglie il respiro il Tempio di Era, dove venivano poste le corone di alloro date ai vincitori dei giochi olimpici.

ITINERARIO IN GRECIA: VISITARE LE ROVINE DI OLIMPIA
A SPASSO PER LA STORIA

Il viaggio in Grecia mi ha insegnato ad ascoltare la voce dell’arte. Si è trattato di un percorso personale, che mi ha permesso di estrapolare dai miei manuali di storia dell’arte le immagini, per vederle tramutate in realtà. O forse, in alcuni momenti, sono stata io a sentirmi risucchiata da quelle fitte descrizioni, dalle tante foto che, già ai tempi del liceo, mi avevano fatto sognare la Grecia ad occhi aperti. Esattamente come durante la visita del sito di Selinunte in Sicilia, l’anno precedente. Perché chi ama tanto la storia dell’arte, sa come non ci sia nulla di più bello che dare un volto, un’umanità, alle opere che hanno donato un’anima al mondo.

Claudia B.

12 Commenti

  1. Fabio

    La Grecia è talmente ricca di bellezze e di posti da vedere che è difficile riuscire a stare solo al mare, per quanto meriti tantissimo anche quello. Il giusto mix è la cosa migliore, anche in crociera.

  2. Ma io ti ringrazio tantissimo (con immenso ritardo) per questi consigli perché non essendo come dire una grande fan della vacanza estiva al mare, l’unica modalità di visitare questa parte di Grecia sarebbe quella fuori stagione! Si, decisamente! Che fascino e poi vogliamo parlare del fatto di avere cultura, musei e siti archeologici solo per noi? *_* Non si direbbero tappe di una crociera sai? E che belle foto, mi piace il fatto che tu abbia fotografato scatti stampati (old style) 😉 Fantastica la dritta del sito, ho dato una rapida spulciata ma ora vado a vedere meglio se trovo la mia preferita, quella che sogno di visitare da molti anni Kastellorizo 😉
    Approfitto per rinnovarti gli auguri di Buon Anno Claudia! :***

    1. Ma grazie Dani! Sai che sono fissata col fatto di proporre foto mie, anche quando non c’è il digitale a supportarmi… in quel caso l’unica soluzione è aprire i vecchi album e mostrare anche a voi quei “reperti di emozioni”!
      Se tu non sei un’amante della vita da spiaggia nel senso classico del termine, allora la destagionalizzazione della meta è perfetta. Vuoi mettere la tranquillità di primavera e autunno, contro l’estate?
      Vero che se non avessi detto che si trattava di crociera, forse non sarebbe stato così palese? Ho voluto approfittare appieno dell’esperienza, per sdoganare ciò che avevo studiato per anni: una piccola nerd 😂.
      Kastellorizo? Ora mi hai incuriosito, vado a vedere di cosa si tratta!
      Auguri nuovamente anche da parte mia Dani, buon anno!
      Claudia B.

  3. La Grecia è così vicina eppure sembra così lontana per me. Lavorando da Aprile a Novembre non ho mai considerato l’idea di visitarla in inverno. Ho come la sensazione che perda qualcosa. Forse mi sbaglio chissà, o forse un giorno cambio lavoro (una mezza idea su quale scegliere ce l’avrei proprio!) e riuscirò finalmente a viaggiare anche io nei periodi più caldi! 😉

    1. Capisco appieno la tua sensazione Simo. Per quanto sia una sostenitrice delle mete fuori stagione (voglio dire, solo io e Daniele potevamo venire in Istria a Capodanno 😂), devo ammettere che sulla Grecia non riuscirei a scendere a compromessi. Mancherebbe la possibilità di immergersi in quelle acque paradisiache, scoprire spiagge e calette, insieme al percorso storico e archeologico.
      E anche i profumi. Perché un viaggio, secondo me, passa attraverso le fragranze. E ad essere onesti, quell’aroma di mare, erbe aromatiche, vegetazione, è parte stessa di un viaggio in Grecia.
      Ti abbraccio forte,
      Claudia B.

  4. Ah la Grecia, un paese che ho “scoperto” di recente, in occasione del viaggio ad Atene. Ho visto solo la capitale perché siamo rimasti tre giorni, e quello che ho visto mi ha fatto venire una voglia incredibile di tornare in Grecia e di esplorare anche altre zone. Rodi in particolare mi ispira molto.
    Hai reso benissimo l’idea dicendo che in posti simili si riesce a estrapolare le immagini dai manuali di storia dell’arte: quelle immagini – statue, capitelli, timpani – diventano realtà, e per me è stata una sensazione da pelle d’oca.
    Buona serata 😘

    1. Esattamente Silvia! Praticamente si abbatte la barriera tra teoria e realtà! O, come mi piace dire, si da un senso ai tanti anni di studio, passati ad imparare stili, date, autori. Che, a ben pensarci, basterebbe dare agli studenti la possibilità di vedere dal vero, per permettere loro di apprendere.
      Il mio è stato un assaggio di Grecia, ad esempio mi manca Atene che mi incuriosisce tanto, per non parlare delle Meteore. Insomma è una nazione che voglio assolutamente vedere per bene, perché racchiude davvero l’Arte con la A maiuscola.
      A presto, un abbraccio,
      Claudia B.

    1. In effetti un viaggio esclusivamente dedicato alla spiaggia non fa per noi! Pensa che non ci siamo riusciti nemmeno alle Maldive… e ho detto tutto 😂!
      Quella crociera in Grecia è stata davvero un salto nel passato, bellissimo e indimenticabile, nonostante siano passati tanti anni.
      Buon anno Elena!
      Claudia B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Iscrivendoti ai commenti di Voce del Verbo Partire e cliccando sul tasto Mi Piace, ti verranno richiesti nome, email e sito web (facoltativo), per tenere traccia del commento lasciato. Verrà memorizzato anche il tuo IP. In quanto blogger, non richiedo e non utilizzo tali dati, sei tu utente a rilasciarli volontariamente. Per maggiori informazioni, leggi la Privacy Policy.

*

Acconsento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.