Fine settimana nelle Langhe: “Abbadia Borgo del Sole”, soggiorni e attività a contatto con la natura

FINE SETTIMANA NELLE LANGHE: ABBADIA BORGO DEL SOLE

Io e Daniele siamo due ragazzi alla mano, spesso “caciaroni”, sempre pronti allo scherzo. Ci piace immergerci nei posti, nella storia delle persone, consentendo agli altri di aprirsi a noi. E ci piace trovare strutture in cui soggiornare, tenendo possibilmente conto di queste caratteristiche. Se è vero che buona parte del lavoro di un blogger si svolge online, è altrettanto vero che tutto nasce dal contatto diretto con la territorialità e con i racconti della gente. Noi cerchiamo umanità. Cerchiamo emozioni. Cerchiamo storie che ci facciano venire la pelle d’oca e le lacrime agli occhi. Così, per il fine settimana nelle Langhe, in occasione del progetto “Colori e Paesaggi delle Langhe”, abbiamo scelto di vivere tutto questo anche attraverso il soggiorno.

Scoprire l’“Agriturismo Abbadia Borgo del Sole”, è stato come aprire gli occhi sull’esistenza incentrata su cuore e qualità. E sulla natura in tutte le sue forme più belle. Perché arrivare in questo idilliaco casale, immerso tra le colline della Langa, ci ha fatto riavvicinare ai valori e alla semplicità di una volta, all’importanza della stagionalità e del rispetto per la natura. Per me, nata e cresciuta tra campi e animali, si è trattato di un ampio salto spazio temporale, che mi ha riportata all’infanzia, tramite odori, sapori e suoni.

∞♦∞

Cosa fare durante un Fine settimana nelle Langhe.

Raggiungiamo la pittoresca Borgata Abbà, vicino Marsaglia, nel caldo pomeriggio di un sabato autunnale. Oltre ad un ricco itinerario tra borghi e cantine, questo fine settimana nelle Langhe vuole essere anche il momento per noi di fermarci ad ascoltare la natura, le sue storie e fare attività a contatto con gli animali. E ad “Abbadia Borgo del Sole” ci aspetta proprio questo.

Veniamo accolti da Nadia, poi da suo marito Mauro e da loro figlio Matteo, con quel caloroso abbraccio d’amicizia, che avevano già saputo infonderci al telefono. Potremmo tranquillamente dire di conoscerli da sempre, se non sapessimo per certo che questa è la prima volta che li vediamo. Il tempo passato insieme, si trasforma nel racconto di una vita straordinaria, che ruota attorno all’amore incondizionato e al rispetto per l’ambiente e per ogni essere vivente.

FINE SETTIMANA NELLE LANGHE: I LAMA SONO ANIMALI DOLCISSIMI

I dolcissimi lama di “Abbadia Borgo del Sole”, sono parte integrante della famiglia. Amatissimi e sempre coccolati, permettono anche a me e Daniele di avvicinarli per fare “naso-naso” (voi sapete quanto è morbido il naso di un lama? Un antistress!), e per passeggiare al loro fianco. Tra le attività più belle ed inusuali da fare nelle Langhe, in effetti, ci sono proprio i trekking con i lama, organizzati e guidati da Mauro. Un modo diretto e coinvolgente per avvicinarsi al territorio, che appassiona adulti e bambini.

…QUANDO CERCHI DI SFODERARE TUTTO IL TUO FASCINO CON UN LAMA…

Uno dei trekking a cui vorremmo tanto partecipare, è quello che unisce il pranzo a base di erbe spontanee cucinato dalla bravissima Nadia, alla passeggiata con i lama per conoscere e raccogliere questi “gioielli della natura”! Ad “Abbadia Borgo del Sole” è impossibile annoiarsi!

FINE SETTIMANA NELLE LANGHE: ATTIVITÀ CON I LAMA

Insieme a Mauro visitiamo la struttura, avvolti dai primi toni caldi d’autunno che inizia ad accendere d’oro i paesaggi. La foschia accorcia le distanze e, se da una parte ci impedisce di godere del panorama sul Monviso, dall’altra ci stringe in un suggestivo abbraccio. Fatto di tutte le sensazioni sprigionate dall’autunno!

Pietra, verde, animali e la simpatia vera, mai ricreata ad arte, di una famiglia speciale che ci apre le porte di una casa ricca di anima. Questo fine settimana nelle Langhe si sta trasformando in un contatto diretto con le emozioni.

Mentre chiacchieriamo con Mauro, facciamo visita al simpatico gruppo di caprette, tra cui una piccolina curiosa, intelligente e simpaticissima che (MI È STATO PROMESSO) verrà chiamata Claudia.

NELLA FOTO: LE CAPRETTE SAETTA E CLAUDIA

Passeggiando nel verde, mentre il sole diventa maturo per un tramonto infuocato, conosciamo anche l’unico maschietto della matriarcale famiglia di lama che vive ad “Abbadia Borgo del Sole”, oltre ad una timida cavallina e due vivaci asinelle, che sto seriamente pensando di rapire. A parte il fatto che una sta cercando di mangiare (nell’ordine) la tracolla della reflex, la cintura e il porta cellulare, ammetto che la loro dolcezza mi riempie il cuore.

FINE SETTIMANA NELLE LANGHE: GIOCARE CON LE ASINELLE

Infine sediamo nel prato davanti alla struttura, godendo degli ultimi raggi caldi del tramonto, mentre ascoltiamo la storia di Sissi, la cagnolina appena entrata a far parte della famiglia. Salvata da un abbandono durante il viaggio in Croazia di Mauro e Matteo, oggi Sissi vive il suo meritato paradiso. Ancora spaventata dall’uomo, ma consapevole che non tutti siamo bestie.

Cani, asinelli, cavallini, lama… persino un’esuberante cinghialina, ci fanno sorridere e divertire come bambini. La magia della natura che, se rispettata e amata, lascia entrare l’essere umano nella sua semplice dimensione, fatta di dolcezza. Tutto questo, mentre aspettiamo di assaggiare la bontà della cucina casalinga di Nadia, di ascoltare storie di vita e leggende che si perdono nel tempo. Proprio come nelle serate di veglia di una volta.

FINE SETTIMANA NELLE LANGHE: LEI È LA CURIOSA CINGHIALINA

∞♦∞

Fine settimana nelle Langhe: dove dormire.

Cala la sera, anche l’ultimo raggio di sole si estingue ed entriamo nei caldi ambienti in pietra, che sono come una carezza sul viso in questo fine settimana nelle Langhe. Mentre le giornate si accorciano visibilmente, i sensi diventano più attenti, pronti a trasformare le percezioni in emozioni che portano alla luce memorie nascoste. La nostra stanza ricorda casa dei nonni, ed io mi ci fiondo come se fossi tornata bambina e potessi di nuovo stendermi a dormire accanto a loro. Comoda, di quella comodità che passa attraverso i ricordi del cuore.

Ma senza rinunciare al comfort di un bagno grandissimo, addirittura provvisto di doccia idromassaggio! Il modo perfetto per riposare prima di cena, dopo una lunga giornata di visite. Un piccolo nido romantico per una coppia di viaggiatori, ma anche il luogo perfetto per gruppi di amici e famiglie con bambini. Non solo per le tante attività che si possono svolgere qui ad “Abbadia Borgo del Sole”, ma anche per la presenza di cinque comode camere, con bagno esterno privato, che permettono di vivere un soggiorno a contatto con la natura nelle Langhe, senza rinunciare alla comodità.

∞♦∞

Fine settimana nelle Langhe: dove mangiare.

Le aree comuni di “Abbadia Borgo del Sole” lasciano senza fiato. Dal salone del piano superiore, dove personalmente passerei interi pomeriggi a leggere, fino alla sala da pranzo rustica che ospita la cena, qui è come arrivare in famiglia. Tra scherzi e battute da parte di Mauro che serve la cena, alle chiacchiere piene d’amore scambiate con Nadia, sembra davvero di essere piombati in quelle intime e affettuose riunioni di un tempo. Infatti non è raro vedere ospiti che stringono amicizia. Questa è una struttura in cui la piacevole convivialità, coinvolge senza mai essere forzata o fuori luogo. Nasce in modo spontaneo.

Il menù degustazione che ci propone Nadia, è esso stesso un contatto col mondo. Nadia non solo sa quello che fa, ma quando cucina ha il buonsenso di agire insieme alla natura e al territorio, non contro di essi. Per antipasto gustiamo coppa, salame di nocciola, un profumatissimo guazzetto di pomodori da adagiare sulle bruschette e verdure dell’orto.

GLI ANTIPASTI DI “ABBADIA BORGO DEL SOLE”

Poi, ancora, della saporita tuma piemontese accompagnata da marmellata di rose. E l’incredibile zucca in carpione, che io e Daniele ci contendiamo senza vergogna. Ogni sapore racconta le Langhe e la produzione diretta.

FINE SETTIMANA AD “ABBADIA BORGO DEL SOLE”: TUMA E MARMELLATA DI FRAGOLE

Il profumo di nocciole invade i sensi, mentre assaporiamo come in sogno degli straordinari agnolotti del plin. Mentre il roastbeef preparato alla perfezione, accompagnato da una vinaigrette di maggiorana selvatica, limone e olio, si scioglie in bocca. Così come la colorata ratatouille accarezza il palato.

Alla fine sono il semifreddo al torroncino con caramello fatto in casa e i liquori a base di erbe, che accompagnano la nostra serata “di veglia”.  Tutto annaffiato con un fruttato vino Dolcetto. Proprio come nella miglior tradizione contadina. Siamo a casa…

FINE SETTIMANA AD “ABBADIA BORGO DEL SOLE”: SEMIFREDDO

∞♦∞

Fine settimana nelle Langhe: dove gustare menù per celiaci, vegani e gluten free.

Il piacere di scoprire il territorio attraverso la cucina, è un privilegio aperto a tutti ad “Abbadia Borgo del Sole”. A pranzo, a cena e a colazione! I manicaretti preparati da Nadia, con prodotti dell’Azienda Agricola o di piccole realtà di zona, possono essere gustati anche da chi soffre di intolleranze alimentari, dai vegani e persino dai celiaci. Nadia ha infatti una cucina apposita e la certificazione AIC, può quindi elaborare interi menù dedicati!

LA ZUCCA IN CARPIONE

La raccolta e l’uso delle erbe nelle preparazioni come nella cura delle piccole infezioni, la produzione di conserve, marmellate e miele di tarassaco, liquori e verdura, la ricerca di uno stile di vita legato il più possibile al rispetto del territorio, rendono speciali i pasti e le attività qui ad “Abbadia Borgo del Sole”.

FINE SETTIMANA AD “ABBADIA BORGO DEL SOLE”: COLAZIONE

Ogni incontro gastronomico diventa avvicinamento: che si svolga nell’intima sala interna, oppure fuori sull’aia, si sente quel senso di famiglia, che caratterizzava i giorni di festa o di raccolta di una volta! Attimi che hanno caratterizzato la mia infanzia e tornano alla memoria in questo fine settimana nelle Langhe, come momento di vita non solo di ricordo.

FINE SETTIMANA AD “ABBADIA BORGO DEL SOLE”: MARMELLATA E CREMA DI NOCCIOLE FATTE IN CASA

∞♦∞

fine settimana nelle Langhe: eventi da non perdere.

Mentre sorseggiamo i nostri liquori, Mauro ci racconta una storia che si perde nella notte dei tempi: quella delle Masche, ossia le streghe delle Langhe. Le quali, come in ogni storia di stregoneria che si rispetti, erano semplicemente donne che curavano attraverso l’uso delle erbe. Ma, essendo donne, venivano additate e condannate dalla Chiesa. Perché non agivano in nome di Dio, come i loro “colleghi” uomini, ma attraverso “l’artifizio della natura”.

Le Masche erano alla base di tante credenze popolari, di storie e leggende raccontate attorno al fuoco nelle notti di veglia. E, la loro nomea, è arrivata sino a noi. Tanto che Mauro e Nadia, ogni anno organizzano una manifestazione dal titolo: “Le Masche del Borgo”. Si svolge la terza domenica di Ottobre, quindi nel pieno dell’autunno, nella minuscola Borgata Abbà, al centro della quale si trova “Abbadia Borgo del Sole”.

FINE SETTIMANA NELLE LANGHE: SERATE DI VEGLIA E RACCONTI

Immaginiamo l’incanto di questo luogo che ci ospita, stretto nei profumi e nei colori autunnali, mentre tante persone vestite da streghe rallegrano la scena! Una festa semplice, come quelle di una volta, in cui si condividono caldarroste, vin brulé e cioccolata calda, mentre il fuoco scoppietta nei bracieri attorno cui si balla. E Nadia, con la sua maestria (in fondo un po’ Masca lo è anche lei), cucina un intero “Pranzo del Mistero”! Un evento da non perdere durante il fine settimana nelle Langhe del 21 Ottobre. Una festa aperta a tutti, in cui è possibile persino prenotare gratuitamente il proprio costume da Masca!

FINE SETTIMANA NELLE LANGHE: LE MASCHE DEL BORGO

∞♦∞

Fine settimana nelle Langhe: una terra adatta a tutte le tasche.

La storia di Mauro, Nadia e Matteo, è la storia di persone che hanno fatto delle Langhe una terra d’approdo in cui mettere radici. Mauro ha lavorato per anni nell’attività di famiglia poi in Fininvest. Nadia è stata infermiera, quindi caposala e direttrice di un intero istituto. Ma la vita aveva per loro in serbo un destino diverso: incontrarsi, innamorarsi e rendere reale un nuovo progetto d’esistenza. Nel quale è nato Matteo!

Un ragazzo stupendo, motociclista come me e Daniele, appassionato di bicicletta. Con una determinazione già ferrea ad aiutare gli altri e stare a contatto con il territorio. Non a caso, dalle vendita delle zucche della cui coltivazione si occupa personalmente, ha dato vita ad una raccolta fondi che gli ha permesso di donare a sei famiglie di Amatrice, ben sette biciclette. Perché anche i bambini hanno il diritto di tornare alla normalità. E se ad aiutarli sono altri bambini, il risultato può essere solo un successo.

Una famiglia che ha la capacità umana e professionale, di accogliere chiunque abbia voglia di soggiornare nelle Langhe. Perché le Langhe, che notoriamente non sono una zona economica, ad “Abbadia Borgo del Sole” diventano una terra a disposizione di tutti. Prezzi competitivi, servizi di prima qualità, possibilità di praticare attività all’aperto, oppure rilassarsi o, perché no, seguire tanti itinerari di visita in un’area dichiarata dall’Unesco “Patrimonio dell’Umanità”. A mio modesto avviso, però, questo titolo dovrebbe essere interpretato non solo a livello paesaggistico, ma come bellezza d’animo delle persone che “fanno le Langhe”.

∞♦∞

Fine settimana nelle Langhe: informazioni e contatti.

L’ “Agriturismo Abbadia Borgo del Sole” è aperto per periodi di soggiorno lunghi o brevi, ma anche per pranzi e cene. Nel caso in cui abbiate particolari esigenze alimentari, siate intolleranti al glutine, oppure soffriate di celiachia o di allergie, avvisate per tempo Nadia: provvederà a creare interi menù per voi!

  • www.borgodelsole.it
  • Per informazioni telefonate a Mauro e Nadia allo 0174787136 oppure al 3394693814: sono stupendi, vi daranno tantissime indicazioni di visita.
  • borgodelsole@teletu.it
  • Abbadia Borgo del Sole è in Frazione S. Antonio-Località Abbà (Marsaglia-CN). Se avete dubbi contattate i gestori, altrimenti usate la geolocalizzazione di Google Maps: è precisa.

Claudia B. in collaborazione con “Agriturismo Abbadia Borgo del Sole”

“Colori e Paesaggi delle Langhe”, è nato da un’idea di: Voce del Verbo Partire -Travel Blog di Claudia Barbieri- e Dai che Partiamo -Family Blog di Sara Caglio-

10 Commenti

  1. Ma quanto sono cari i lama! Ma sul serio naso-naso? Quando l’hanno spoilerato su twitter non ci volevo credere! Cioè il tuo nome ad un membro della famiglia della fattoria?! E’ un onore! Chissà se la prossima MSC la battezzano Orsa hahahahah! Sto vaneggiando scusa! Ma guarda che occhi adorabili la cinghialina! No io in un posto del genere Claudia non ci potrei andare, sono sicura che mi farebbero uscire con la camicia di forza 😛 Ammetto che prima che ce ne parlassi tu non conoscevo questo borgo dal nome, dagli scorci (e soprattutto dai piatti) così fatati e complice l’autunno sembra tutto così genuino e che sa di “nonna”. Sai che avevo sentito nominare le Masche proprio da Silvia? E una festa a tema con costumi e tradizioni all’insegna della stregoneria delle Langhe dev’essere da non perdere! 😉 Peccato essere così lontani 🙁

    1. In questo momento maledico anche la mia di lontananza Dani. Non sai quanto vorrei poter tornare per la festa, ma tra strada e lavoro di entrambi, in quel periodo saremo bloccati. Spero che riesca Silvia, così vediamo le sue foto!
      Allora, devo dire la verità: la capretta non aveva nome ed io ho iniziato a chiamarla Claudia…lei ha risposto e per me è stato Il Segno 😂! Chissà se le verrà dato il nome in via definitiva?
      Penso anche io che non te ne andresti più, ad ogni angolo c’è tantissima “coccola animale”, una cosa dolcissima. Sai quanto i pelosetti riescano ad essere dolci e anti stress: ecco, qui è amplificato! E ti giuro: ho fatto naso-naso con Nutella e ha un naso sofficissimo. I lama sono di una dolcezza unica. E poi hanno un attaccamento indissolubile con la propria famiglia. Arriva al cuore.
      Tranquilla Dani, che la prossima MSC varata, verrà battezzata “Orsa di Mare”. Senti com’è poetico questo nome. Io mi imbarcarei subito. Evoca avventure e luoghi lontani!
      Buona giornata 😘
      Claudia B.

  2. Questi sono i luoghi dove mi piace soggiornare, quelli dove il soggiorno va al di là del rapporto host-ospite. Se poi ci aggiungiamo le streghe, allora posso dirti con certezza che è il posto per me!

  3. Cara Claudia, ho seguito tutto il vostro progetto dall’inizio e sicuramente non potevo perdermi questo post. Purtroppo non ho ancora visitato la zona delle Langhe ma grazie a tutti i tuoi suggerimenti adesso non ho scuse. Devo assolutamente organizzare un weekend o un viaggetto da quelle parti. Che poi mica sapevo dei Lama io? Incredibile l’ospitalità e il calore che ho respirato grazie alle tue parole e ai tuoi sorrisi!

    1. Quanto ci siamo divertiti Simo! Ogni istante trascorso nelle Langhe è stato un connubio di risate e sensazioni. Ad Abbadia Borgo del Sole, poi, tra natura, animali e racconti di vita, ci siamo sentiti a casa. Un’esperienza che vogliamo rivivere e che consigliamo di cuore!
      Un abbraccio forte,
      Claudia B.

  4. Consocevo questa struttura “di nome” ma non l’ho mai provata di persona perché come tutte le cose vicine a casa uno tende sempre ad andare lontano perché per le cose a portata di mano c’è sempre tempo 😉 Non sapevo però di tutte queste attività nè della cucina di Nadia che spero di provare presto.
    La storia delle masche mi incuriosisce tantissimo anche perché non ci sono molte testimonianze scritte. A dire la verità da bambina ne ero terrorizzata quando mia nonna me ne parlava come di una cosa che a me sembrava molto reale. Pensa che anche vicino a casa mia c’è un posto che si chiama la Rocca della Masca e ancora adesso, di notte in macchina cerco di guidare il più velocemente possibile quando passo lungo quella strada 😱
    Mi segno la data dell’evento delle masche nel borgo: potrebbe essere l’occasione giusta per provare la cucina di Nadia.
    Buona giornata 😍

    1. Vedo che le Masche hanno fatto egregiamente il loro lavoro! Accidenti che potere, perché in effetti ci diceva Mauro che i nonni raccontavano volutamente queste storie ai bimbi, per farli stare buoni. Direi che per te ha funzionato come acceleratore! Non hai idea di quanto vorrei tornare per la festa, perché tra l’altro è tutta in costume, una cosa speciale. Soprattutto ora che ho visto e vissuto la location, mi rendo conto che in quel contesto deve essere molto suggestiva. Sto cercando di convincere Daniele a tornare, ma non sarà semplice. Sia per lui che per me, entrambi incasinati col lavoro.
      Conosco bene la storia: è vicino, faccio in tempo. Capita anche a me. Però Silvia, ti consiglio davvero di far loro visita. Tu sei una vera intenditrice di prodotti e buona cucina, sono certa che non solo ti troverai benissimo, ma l’incontro con Nadia sarà illuminante.
      Ti abbraccio forte,
      Claudia B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Iscrivendoti ai commenti di Voce del Verbo Partire e cliccando sul tasto Mi Piace, ti verranno richiesti nome, email e sito web (facoltativo), per tenere traccia del commento lasciato. Verrà memorizzato anche il tuo IP. In quanto blogger, non richiedo e non utilizzo tali dati, sei tu utente a rilasciarli volontariamente. Per maggiori informazioni, leggi la Privacy Policy.

*

Acconsento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.