Racconti e diari di viaggio. Consigli ed informazioni turistiche in Italia e all'estero. Mototurismo. Visite ed itinerari.
 
Cosa vedere sul Lago Maggiore: 5 luoghi da non perdere

Cosa vedere sul Lago Maggiore: 5 luoghi da non perdere

COSA VEDERE SUL VERSANTE SVIZZERO DEL LAGO MAGGIORE
Lugano, Ph. Pixabay

Sono stata sul Lago Maggiore in occasione di tre weekend: uno autunnale, uno primaverile e uno invernale. Con l’incantevole specchio d’acqua, che al contrario di quanto proclama il suo nome non è il più grande d’Italia, si è trattato di un colpo di fulmine concretizzato poi in un legame stabile! Ho pensato quindi di unire le mie tre esperienze in un unico, pratico, articolo e suggerirvi cosa vedere sul Lago Maggiore in due o tre giorni.

Vi propongo cinque tappe a mio avviso perfette in ogni stagione, così potrete scegliere il momento migliore per partire in libertà e godervi appieno l’esplorazione. Il Lago Maggiore è l’unico ad essere conteso contemporaneamente tra due nazioni -Italia e Svizzera- e due regioni -Lombardia e Piemonte- e questo vademecum le include tutte e quattro. A voi il compito di riadattare le visite in base alle vostre preferenze -come amo ripetere il viaggio è un’esperienza sartoriale da cucirsi addosso su misura- alla possibilità di spostarsi e ai giorni che avete a disposizione.

∞♦∞

Cosa vedere sul Lago Maggiore: Giardini di Villa Taranto.

Preparatevi allo stupore! I giardini di Villa Taranto sono famosi in tutto il mondo e tanta notorietà è più che meritata. Li ho visitati in piena primavera, nel colmo della rinascita, sotto cascate di petali delicati dai mille colori che hanno giocato fra i miei capelli, prima di posizionarsi sul manto erboso come un mosaico fiorito. Una bellezza principesca, frutto del sogno visionario del Capitano scozzese Mc. Eacharn.

Nel 1931 egli acquistò la proprietà affacciata sul Lago Maggiore della Marchesa di Sant’Elia, intitolandola ad un suo avo, per dare vita ad un giardino che miscelasse abilmente botanica ed estetica. Una GREENsposizione che, come un museo senza pareti né soffitti, vede in mostra migliaia di opere naturalistiche provenienti da tutto il mondo. Il percorso si snoda tra la Valletta, i Giardini Terrazzati, il Giardino d’Inverno e il Giardino Palustre, dove non mancano cascatelle, piscine, fontane e giochi d’acqua, che il Capitano fece convogliare direttamente dal lago.

Informazioni.

  • Villa Taranto si trova sulla riva piemontese del Lago Maggiore, a Verbania Pallanza.
  • Via Vittorio Veneto, 111.
  • Aperto tutti i giorni, anche festivi, con orario continuato: da aprile a settembre 9:00-18:30; ottobre novembre 9:00-16:00.
  • Adulti 11 €; ragazzi 6-14 anni 5.5 €; bimbi 0-6 anni gratis.
VILLA TARANTO DA VEDERE ASSOLUTAMENTE SUL LAGO MAGGIORE

∞♦∞

Visita all’Eremo di Santa Caterina del Sasso.

Tra i luoghi più suggestivi da vedere sul Lago Maggiore, emerge sicuramente l’Eremo di Santa Caterina del Sasso. Una di quelle tappe mistiche che conquistano chiunque, al di là del credo. Si tratta di un edificio religioso incassato nella roccia, che nella struttura ricorda l’Eremo di Santo Spirito a Majella in Abruzzo. Lo si può raggiungere scendendo 268 gradini dal parcheggio, oppure salendone circa 80 dal lago.

L’eremo a picco sul Lago Maggiore, è caratterizzato da un elegante portico da cui godere di un magnifico panorama sul manto acquatico. Secondo la leggenda venne fondato dal mercante Alberto Besozzi, dopo essersi salvato da una tempesta mentre era in navigazione sul lago. Egli fece costruire una piccola cappella intitolata a Santa Caterina d’Egitto, nella quale si ritirò in eremitaggio. Nel Settecento cinque massi precipitarono sugli edifici ma, per miracolo, rimasero incastrati sul soffitto della chiesa e non provocarono danni.

Informazioni.

  • L’Eremo di Santa Caterina del Sasso si trova a Leggiuno, sulla costa Lombarda del Lago Maggiore.
  • Via Santa Caterina, 13.
  • Aperto dal lunedì al venerdì, dalle 13:30 alle 18:00; sabato, domenica e festivi dalle 10:00 alle 18:00.
  • Oltre agli scalini, è possibile raggiungere l’edificio con un ascensore incassato nella roccia: aperto dal lunedì al venerdì con orario 13:30-18.00; sabato, domenica e festivi 10:00-18.00. Gratuito per persone con disabilità e accompagnatori.
  • Biglietto ordinario 5 €; biglietto ridotto 3 €.

∞♦∞

Quali castelli vedere sul Lago Maggiore: la Rocca di Angera.

La Rocca Borromea di Angera sul Lago Maggiore è assolutamente da vedere. Tra l’altro si trova a 16 km dall’Eremo di Santa Caterina, per cui potete comodamente abbinare la visita dei due siti. Oltre ad un percorso tra i sontuosi saloni di rappresentanza, l’Ala Scaligera e nel Giardino Medievale, non si può perdere il Museo della Bambola e del Giocattolo. Un’esposizione speciale, dislocata su 12 sale, voluta dalla Principessa Bona Borromeo Arese nel 1988. Un vero capolavoro: si ammirano giocattoli, modellini di mobili, automi e più di mille bambole con corredi da far invidia a Chiara Ferragni!

I saloni sono arte allo stato puro, soprattutto quello della Giustizia e la Sala dei Fasti. Ma ho trovato incantevoli anche quello del Buon Romano, della Mitologia, delle Cerimonie, di San Carlo. Ciliegina sulla torta di questa visita è il Giardino Medievale, ricostruito partendo dallo studio di antichi codici miniati. È stato suddiviso in zone caratteristiche, come il profumato Giardino delle Erbe Piccole, con più di 100 essenze, il roseto e il verziere. Insomma, uno scorcio sul Medioevo con una vista d’eccezione sul Lago Maggiore. Anzi… un naturalistico viaggio nel tempo!

Informazioni.

  • La Rocca Borromeo si trova ad Angera, sulla costa lombarda del Lago Maggiore.
  • Via Rocca Castello, 2.
  • Biglietto adulti 12 €; ragazzi 8,5 €.
CASTELLI DA VEDERE SUL LAGO MAGGIORE: ROCCA DI ANGERA

∞♦∞

Cosa vedere alle Isole Borromee.

Tra i luoghi più belli da vedere sul Lago Maggiore, ci sono senza dubbio le Isole Borromee. Vi dico solo che le visitai quando avevo appena 22 anni e oggi che ne ho… cof-cof, ehm (quota non pervenuta!)… ancora ricordo con meraviglia quella giornata. Altrettanto onestamente, è bene essere consci del fatto che non si tratta di un’escursione low cost, ma ogni euro viene ampiamente ripagato. Bisogna mettere in conto l’acquisto del biglietto giornaliero per il traghetto, più l’ingresso all’Isola Madre e all’Isola Bella. Mentre sull’Isola dei Pescatori si può passeggiare liberamente fra negozietti e trattorie.

Per questo tour serve una giornata piena, tra spostamenti in battello e visite. Considerando l’incanto di residenze e giardini, vi garantisco che non vorrete più andarvene. Il mio suggerimento è di iniziare con l’Isola Madre, definita da Flaubert “Il luogo più voluttuoso visto al mondo”, fare tappa intermedia all’Isola dei Pescatori e lasciare alla fine l’Isola Bella con il suo trionfo di Barocco. Oltre ai singoli ticket, potete valutare anche un biglietto cumulativo per le due isole, oppure un combinato tra le isole e la Rocca di Angera.

Informazioni.

  • Le Isole Borromee si trovano nel versante piemontese del Lago Maggiore.
  • Si possono raggiungere da diversi punti d’imbarco, come ad esempio Stresa, Angera, Laveno Mombello.
  • Tra le compagnie che effettuano il trasporto potete dare un’occhiata a: www.navigazioneisoleborromee.com oppure www.navigazionelaghi.it.
  • Biglietti per l’Isola Madre: adulti 15 €, ragazzi 8,5 €.
  • Combinato Isola Bella e Isola Madre: adulti 25 €, ragazzi 13 €.
  • Cumulativo per le isole + Rocca di Angera: adulti 30€, ragazzi 15 €.
Isola Bella, Ph. Pixabay

∞♦∞

Tappa in Svizzera!

Sul versante svizzero del Lago Maggiore ci sono stata in inverno, con la neve e un grigio cielo minaccioso, in alternanza a giornate terse e scintillanti. Devo dire che mi hanno affascinato entrambe le versioni! Potete iniziare con una tappa nella bella cittadina di Lugano, vicina al confine con l’Italia. Deliziosa, curatissima, con una piacevole passeggiata lungolago, secondo me non vi lascerà indifferenti.

In base al tempo a vostra disposizione, poi, partendo da Lugano vi suggerisco due tips da segnare sul notes di viaggio: il Santuario della Madonna del Sasso a Locarno e la cittadina di Bellinzona. Il primo è uno degli edifici religiosi più iconici di Locarno. Ne domina il centro storico affacciato da uno sperone di roccia e dal sagrato si ammira un panorama d’autore sul l’omonimo lago. Bellinzona, invece, è la capitale del Canton Ticino e, oltre ad un centro storico graziosissimo, è famosa per tre castelli. Castello di Sasso Corbaro, Castelgrande e Castello di Montebello, disegnano un insolito quanto peculiare quadro, che la rende subito riconoscibile.

Informazioni.

  • Bellinzona dista 23 km da Lugano.
  • Locarno dista 44 km da Lugano.
Locarno, Ph. Pixabay

∞♦∞

Itinerario sul Lago Maggiore: dove dormire.

Per viaggiare in libertà tra le rive del Lago Maggiore, senza pensieri né limitazioni, un’alternativa può essere il camper. Esistono piattaforme come Goboony, sulle quali è possibile noleggiare camper direttamente dai privati sia in Italia che in Europa. Una sorta di Airbnb dei camper facilissimo da usare: scegli data del viaggio, località di ritiro, posti letto e il sistema ti mostra le migliori opzioni. Basta dare uno sguardo alle recensioni e contattare il proprietario, per avere tutte le informazioni aggiuntive, oltre a quelle già presenti sul portale. Goboony garantisce un’ampia selezione di mezzi e due grandi plus: prezzi davvero competitivi, molto più bassi rispetto a quelli di un classico noleggio; grande flessibilità in caso di restrizioni. Mica male, vero?

Claudia B.