Dove mangiare sul Lago di Garda in Trentino: piatti della tradizione

DOLCI FATTI IN CASA

Durante il nostro fine settimana d’Avvento tra Riva del Garda e dintorni, l’enogastronomia non è certo passata in secondo piano. Pensate che siamo partiti in due, ma siamo oggettivamente tornati in sette: i restanti cinque sono quanitficabili nei kg presi, tra pranzi, cene, degustazioni (merende, aperitivi… varie ed eventuali). Insomma, dato che tengo al vostro palato, quanto tengo al mio e a quello di Daniele, oggi voglio consigliarvi un paio di posti imperdibili dove mangiare sul Lago di Garda! Inoltre, considerato che abbiamo trascorso tre giorni tra i mercatini di Natale nel Garda Trentino, aggiungerò anche delle proposte gastronomiche per godere appieno dell’atmosfera natalizia… con gusto!

Partiamo allora per questo viaggio tra i piatti tipici del Garda Trentino, con alcuni accorgimenti: è fondamentale allentare le cinture, indossare abiti larghi e coprenti (meglio se premaman), distruggere con un colpo d’ascia la bilancia di casa. Ma se siete restii alla violenza, potete anche nasconderla nell’angolo più remoto della vostra soffitta. Oppure riciclarla come regalo di Natale.

 

DOVE MANGIARE SUL LAGO DI GARDA: STRAUBEN AI MERCATINI
LECCORNIE PER DANIELE

∞♦∞

Dove mangiare sul Lago di Garda: Trattoria Acetaia del Balsamico.

Alla Trattoria Acetaia del Balsamico Trentino, è possibile mangiare piatti della tradizione: carni, salumi, formaggi, vini di produzione propria e di piccoli produttori del territorio! Un inno alla gastronomia dell’Alto Garda, come ad esempio la carne salada, una preparazione tramandata dal 1767. La famiglia Mantovani-Benini stabilì per prima la ricetta, nata dalla necessità di conservare un prodotto facilmente deteriorabile come la carne.

 

DOVE MANGIARE SUL LAGO DI GARDA: ANTIPASTO MISTO
ANTIPASTO

La carne salada è fesa di bovino cosparsa con sale, pepe, qualche spicchio d’aglio, foglie di alloro spontaneo e bacche di ginepro locali. Dopodiché viene fatta riposare per tre settimane: in passato la si metteva in contenitori di pietra o legno, sopra cui si posava un grosso sasso. Oggi, ovviamente, l’iter è un tantino meno “pittoresco”, viste le  rigide norme igienico-sanitarie! La carne salada è eccellente sia in carpaccio che alla piastra… indovinate come faccio a saperlo?

 

DOVE MANGIARE SUL LAGO DI GARDA: PRIMI PIATTI
STRANGOLAPETRI

Alla Trattoria Acetaia del Balsamico Trentino, gustiamo un antipasto a base di carni, salumi e formaggi, vero patrimonio a km0 lavorato proprio qui, che è un’esplosione meravigliosa di portate. Soprattutto perché, ogni alimento, si sposa perfettamente con l‘aceto balsamico e con l’olio dell’Alto Garda, entrambi prodotti in azienda.

La sala è molto calda e accogliente, caratterizzata da rappresentativi dipinti murali, con scene che racconatano momenti della vita contadina. Anche se il vero fiore all’occhiello, resta la vetrata panoramica sul Lago di Garda. Per accompagnare questo doppio spettacolo, facciamo seguire all’antipasto un piatto di strangolapetri, ordinato da Daniele, ed una ricca grigliata mista per me. La ricerca maniacale della materia prima, la si percepisce ad ogni boccone.

 

DOVE MANGIARE SUL LAGO DI GARDA: GRIGLIATA DI CARNI LOCALI
CARNE ALLA GRIGLIA

Infine, chiudiamo la cena con mascarpone e sorbetto fatti rigorosamente in casa. L’Agritur Acetaia del Balsamico Trentino, non è solo il posto perfetto dove mangiare sul Lago di Garda piatti tipici e a km0. È anche una struttura in cui soggiornare all’insegna dell’atmosfera e dell’accoglienza, per una vacanza da sogno sul Lago di Garda (ne ho parlato qui).

 

DOVE MANGIARE SUL LAGO DI GARDA: DOLCI DELL'ACETAIA DEL BALSAMICO TRENTINO
DOLCI TENTAZIONI

Informazioni.

  • Acetaia del Balsamico Trentino, Strada di San Zeno 2, 38060 Cologna di Tenno.
  • Telefono: +39 0464 550064
  • Email: info@acetaiatn.it
  • www.acetaiadelbalsamico.it

∞♦∞

Dove mangiare sul Lago di Garda, in centro a Riva del Garda: Nuovo 900.

Al “Nuovo 900”, l’ambiente è un concentrato di innovazione e design. Ma con un occhio per il vintage. Un ristorante imperdibile nel centro storico di Riva del Garda. Ambiente dalle luci soffuse, in cui fermarsi per bere un bicchiere di vino, oppure cenare divinamente. Scegliamo un romantico tavolo d’angolo in acciaio, che si abbina perfettamente a quelli vicini in legno. Moderno e rustico, sono un connubio che amiamo molto, non  a caso lo abbiamo adottato anche a casa nostra.

 

DOVE MANGIARE SUL LAGO DI GARDA: NUOVO 900
NUOVO 900 A RIVA DEL GARDA

Siamo accoccolati tra alte scaffalature di vini, specchi che dilatano lo spazio, in un’atmosfera rilassante e mai scontata. Il tutto condito da cibi indimenticabili: non avremmo potuto scegliere posto migliore dove mangiare sul Lago di Garda.

 

Ordiniamo un antipasto misto di salumi, giardiniera e tortino croccante di patate, accompagnato da pane fragrante, un bicchiere di Pinot Nero per me e birra per Daniele. Dopodiché, mentre io scelgo uno spaghetto al kamut con pesce di lago, Daniele opta per dei tonnarelli cacio e pepe. Faccio di tutto per convincerlo ad ordinare le orecchiette al broccolo di Torbole, una vera tipicità della zona. Ma Dani odia qualsiasi tipologia di cavolo, quasi quanto è restio a mangiare pesce… Peccato: lo proverò personalmente la prossima volta! I primi piatti sono buonissimi: semplici, dai sapori genuini, con portate abbondanti e servite in modo informale.

 

Infine, ordianiamo mousse di mascarpone e biscotti caserecci con vino dolce. La mousse è di una leggerezza quasi impalpabile, ma con un sapore deciso e mai stucchevole. I biscotti caserecci, sono friabili e si accompagnano perfettamente al bicchiere di vino. Una poesia dei sensi, che va a completare la serata perfetta di chiacchiere discrete e relax, qui al Nuovo 900 di Riva del Garda.

 

DOVE MANGIARE SUL LAGO DI GARDA: DOLCI E VINO
MOUSSE DI MASCARPONE E BISCOTTI CASERECCI

Informazioni.

  • Nuovo 900, Via Gazzoletti 8, Riva del Garda.
  • Potete parcheggiare a ridosso del centro storico: dalle 20 i posteggi sono gratuti. Altrimenti il vasto posteggio di Via Galas è sempre libero.
  • Telefono: +39 0464 567629
  • Email: toccolilucio@mac.com
  • www.nuovo900.it

∞♦∞

Dove mangiare sul Lago di Garda ai mercatini di Natale.
  • Mercatino di Canale

Indimenticabile il pranzo consumato presso il Ristoro Comitato Ville del Monte, posto ideale dove mangiare sul Lago di Garda durante i mercatini di Natale. Prima di tutto perché si trova al centro della pittoresca e pittorica piazzetta del borgo medievale di Canale. Secondo, perché vengono serviti solo piatti poveri della tradizione contadina, non “ricostruzioni enogastronomiche commerciali”, come ad esempio brò brusà o corposi fagioli con carne salada. Non che manchino semplici panini, per chi vuole qualche pietanza da portare via. Ma posso garantire che sedersi in questo locale in pietra, ai tavoloni comuni, da condividere in onore della convivialità, è un momento topico per chi visita il mercatino di Natale di Canale.

 

FAGIOLI CON CARNE SALADA
  • Mercatino di Riva del Garda

A “Di Gusto in Gusto- Villaggio di Natale” di Riva del Garda, non si può passeggiare senza venir inesorabilmente attratti dalla proposta enogastronomica, delle casette posizionate all’ombra della rocca. Ci si può provare, ma è impossibile: vince il gusto! Così, anche noi approfittiamo delle prelibatezze presentate in questo inusuale mercatino nel quale, al posto di palline e strenne, si vendono cibi e benvande. Cioccolata bianca e un sontuoso strauben, che Daniele ordina cosparso di Nutella. Anche se la ricetta originale, lo vorrebbe irrorato di marmellata. Infine, una birra calda artigianale, per ridare vitalità alla circolazione, nelle ore più fredde del tardo pomeriggio!

 

DOVE MANGIARE SUL LAGO DI GARDA: LO STRAUBEN
LO STRAUBEN
  • Mercatino di Arco

Al mercatino di Natale di Arco, artigianato e gastronomia si fondono in maniera impeccabile. Così, dopo aver trascorso la mattinata visitando la Rocca di Arco, ed in previsione del pomeriggio a caccia di presepi nel Quartiere Stranfora, ci fermiamo alla Casa del Mais per un lauto pranzo. Qui, nel cuore del mercatino di Natale, ordiniamo due succulente polente. Per Daniele, la versione funghi e formaggio. Per me, la “delicata” ricetta tradizionale, a base di polenta, crauti e wurstel. La polenta, rigorosamente scura e preparata calda al momento, è un canto di gioia per le papille gustative.

 

DOVE MANGIARE SUL LAGO DI GARDA AI MERCATINI DI NATALE
SONTUOSE PORZIONI DI POLENTA

Informazioni.

Claudia B. in collaborazione con Garda Trentino

8 Commenti

  1. Ah i chili in più che dilemma… E si inizia proprio in questi giorni (questa sera vado a mangiare polenta e cinghiale dai miei). Però un posticino alla carne salada lo faccio volentieri, perché mi piace da matti.
    Bellissimo il Nuovo 900, non solo per il cibo ma anche per l’atmosfera. Sa proprio di casa.
    La birra calda non l’ho mai provata, anzi non l’avevo mai sentita nominare! Ma è una sorta di vin brulè fatto con la birra e le spezie?

    1. In realtà no, anzi per certi aspetti il gusto è molto più aspro e intenso del brulé. Quello che ho provato io aveva anche un po’ di miele, ma nel complesso la dolcezza non si sentiva. Particolare come sapore!
      Come si fa a fare la dieta quando la prospettiva è quella della polenta? La adoro, per me è un piatto imperdibile. E la carne salada, nuovissima scoperta, l’ho molto apprezzata. La qualità altissima delle carni parla da sé!
      Un abbraccio Silvia,
      Claudia B.

  2. Ehh anche sto giro mi sono fatta trovare impreparata! Però sto uscendo a mangiare proprio or ora per tappare la voragine che mi hai creato nello stomaco! 😉 Devo dire che fra mercatini e locali non saprei scegliere…anche se forse un po di propensione in più l’avrei per Nuovo 900 per le atmosfere informali e per le porzioni che hai descritto (adatte a una coppia di orsi). Nella quotidianità sono una golosona, nel senso che se mi metti davanti un piatto di pasta e una fetta di torta io mi butto sul dolce (ma solo se dovessi scegliere ovvio) quindi va da se come lo strauben abbia catturato in pieno i miei occhi! 😉 Però un assaggino di quella carne salada e soprattutto della ciccia grigliata…mhhhh 😛 Ora esco Claudia! Vado a caccia! 😛
    Buona domenica! <3

    1. Ma sai che per anni sono stata una golosona anche io, per cui ho sempre prediletto i dolci, salvo poi cambiare leggermente tendenza con l’avvento della vecchiaia? Per carità, sono sempre attirata dai dolci… ma la mia predilizione è passata al salato ora 😉
      E capirai, quindi, che nel Garda Trentino ho trovato un mondo fatato per il mio palato!
      Dani tu devi prendere un aereo con Orso e provare in prima persona la cucina (e la ricchezza di paesaggi) del Garda Trentino: sono certa che troverete tante sorprese :-).
      PS: spero che la caccia sia andata bene, ahahahah!
      Buona serata,
      Claudia B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Iscrivendoti ai commenti di Voce del Verbo Partire e cliccando sul tasto Mi Piace, ti verranno richiesti nome, email e sito web (facoltativo), per tenere traccia del commento lasciato. Verrà memorizzato anche il tuo IP. In quanto blogger, non richiedo e non utilizzo tali dati, sei tu utente a rilasciarli volontariamente. Per maggiori informazioni, leggi la Privacy Policy.

*

Acconsento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.