Lavoretti per bambini: attività semplici da fare a casa

Ph. Pixabay

Mi sembra di sentirvi: Claudia, ma cosa stai combinando? Hai un blog di viaggi: com’è possibile che tu scriva un articolo sui lavoretti da fare in casa con i bambini? Calma, calma, ora vi spiego. Questo non è un periodo facile per nessuno di noi. Credo, però, che per i più piccoli sia addirittura un momento in cui paure senza nome e incapacità di capire davvero, si sommino in modo abbastanza angosciante. E questo mi rattrista, perché ho avuto un’infanzia molto bella e credo che i bimbi dovrebbero sognare arcobaleni il più a lungo possibile.

Da oltre un mese, poi, ho iniziato un nuovo lavoro che mi ha avvicinata molto al mondo family. In questo lasso di tempo, ad esempio, ho scoperto con stupore che adoro scrivere favole, ma anche scovare attività e giochi con cui far sì che venga a galla la creatività dei più piccoli. Magari proprio con lavoretti manuali adatti ai bambini, che siano un momento di gioiosa connessione con mamma e papà. In fondo se dobbiamo passare del tempo in casa, che sia per un’influenza, una giornata di maltempo… o una regola imposta dal Governo per salvarci la vita, meglio farlo dando un senso a questa necessità. Spesso la vita frenetica ci strappa il piacere di passare momenti di qualità con chi amiamo. E allora forza! Facciamo di necessità virtù e riscopriamo la voglia di divertirci come se fossimo, a nostra volta, tornati bambini!

∞♦∞

5 lavoretti semplici da fare con i bambini per divertirsi insieme.

Ph. Pixabay

∞♦∞

Come fare la plastilina in casa.

Ho 39 anni e la plastilina mi piace ancora come quando ne avevo 4. Penso che sia un antistress eccezionale. Inoltre, solo pochi anni fa, l’ho usata per realizzare pietanze in miniatura con cui decorare la mia casa delle bambole da collezione. Questo per dirvi di creare la plastilina in casa con i vostri figli serenamente, smettendo di fingere che sia solo un gioco per bambini! Tra l’altro è facilissima da preparare e completamente naturale: ne uscirà un prodotto perfetto con cui far fare lavoretti anche ai bambini più piccoli.

Cosa serve per fare la plastilina artigianale:

  • 100g di farina;
  • 90g di sale;
  • 2 cucchiai di cremor tartaro;
  • 60 ml di acqua;
  • 2 cucchiai di olio di semi;
  • colorante alimentare e glitter (ma solo se volete!)

Il procedimento è semplice: unite gli elementi solidi, mettete a bollire l’acqua poi aggiungete olio e colorante alimentare. Mescolate bene e versate il composto di farina, sale, cremor tartaro, continuando a mescolare. Ne deve uscire un composto non eccessivamente morbido…quanto basta per essere modellato. Aiutatevi con più farina (o acqua) per equilibrarlo. Appena raffreddato impastatelo e poi iniziate a giocare come se non ci fosse un domani: la plastilina non conosce età!

LAVORETTI DA FARE CON I BAMBINI IN CASA: LA PLASTILINA
Ph. Pixabay

∞♦∞

Costruire un aquilone con pochi materiali.

Chi come me vive a Rimini, sicuramente è cresciuto nel mito degli aquiloni. Ogni anno, infatti, si tiene una bellissima aquilonata sul lungomare, oltre al Festival degli Aquiloni nella vicina Cervia. Tra l’altro ho un ricordo molto preciso della mia infanzia e di un variopinto aquilone regalatomi dai miei zii, che facevo volare nell’aia dei nonni seminando il panico tra genitori e parenti! Mi sono quindi chiesta: perché non proporre di costruire un aquilone con i bimbi? Così sarà pronto per quando saremo nuovamente liberi di uscire da casa. Oppure, se avete un piccolo giardino privato, potete già farlo volare.

Cosa serve:

  • bobina o spago;
  • corda leggera;
  • cartoncino leggero, tipo velina o foglio di quotidiano;
  • tasselli di legno di balsa;
  • forbici e scotch (classico e di carta).

Tagliate il cartoncino a forma di grande quadrato. Incrociate i due bastoncini di legno (uno più lungo e uno più corto) fino a formare una croce; fissateli molto bene nel punto di incontro. Incollate e legate anche il resto dei bastoncini, fino a formare un rombo e appoggiate sul cartoncino. Ritagliate il cartoncino lasciando almeno un paio di cm di bordo, dopodiché iniziate a ripiegarli sulla struttura di legno. Chiudeteli bene con il nastro e bloccate l’intero corpo sul cartoncino. Mettete del nastro di carta nell’incrocio dei bastoncini e fate quattro fori, facendo attenzione: lì deve passare il cordoncino che farà volare l’aquilone. Aggiungete un nastro di tessuto come coda per dare stabilità… e siete pronti a farlo sfrecciare nei cieli!

LAVORETTI PER BAMBINI: FARE UN AQUILONE
Ph. Pixabay

∞♦∞

Lavoretti per bambini: fare i vasi con le bottiglie di plastica.

Personalmente amo molto il riciclo creativo. Negli ultimi anni mi sono spesso fermata ad ammirare estasiata le decorazioni di Natale a Santarcangelo di Romagna, ottenute da materiali riciclati. Ecco, se avete vecchie bottiglie di plastica, prima di portarle al macero tenetene qualcuna da parte. Possibilmente di diverse forme e dimensioni.

Tagliatele a circa metà o un quarto, poi iniziate a decorarle con i vostri bimbi. Aggiungete bottoncini e perline che simulano occhi e nasi, per creare buffe faccette. Usate nastrini e pezzetti di stoffa, per ideare stilosi vestitini. E continuate lasciando libera la fantasia: animali, personaggi, decorazioni astratte… tutto è realizzabile. Alla fine riempite i vasetti di terra e piantate dei semini, oppure svasate delle erbe aromatiche. Sarà ancora più bello condire la pasta al pomodoro, con il basilico colto dai vasetti creati insieme ai vostri figli!

Ph. Pixabay

∞♦∞

Ricetta semplice per fare i biscottini conchiglia con i bambini.

Questa ricetta l’ho fatta proprio oggi con mia mamma. Non ridete, per favore: d’accordo che non sono più una bambina, ma quello che chiamo spirito bebè vi assicuro che c’è tutto. Inoltre il mio contributo è stato marginale: ho scelto la ricetta, fatto le foto e l’assaggio finale. Preferisco mantenere un profilo basso, quando si tratta di cucina…

Comunque, torniamo seri. Ecco gli ingredienti:

  • 2 uova;
  • 90 g zucchero a velo;
  • 90 g olio;
  • 125 g fecola;
  • 250 g di farina;
  • buccia di mezza arancia grattuggiata;
  • marmellata e Nutella per il ripieno.

Il procedimento è semplice, proprio perché a mettere le mani in pasta devono essere i piccoli: voi trasformatevi in diligenti aiutanti! Amalgamate farina, fecola, zucchero a velo, fate una fontana e rompete le uova. Aggiungete l’olio e impastate. Quando il panetto è pronto, create delle palline e incidetele con la punta dello spremiagrumi. Ne uscirà una sorta di conchiglietta da riempire con Nutella, marmellata, crema… Cuocete 20\25 minuti a 180° e poi: merenda per tutti!

LAVORETTI SEMPLICI PER BAMBINI: I BISCOTTI
Ph. Pixabay

∞♦∞

Gioielli di pasta: bracciali e collanine degne di una principessa e di un re.

Tra i lavoretti per bambini che più mi sono rimasti impressi nella memoria, nonostante la mia veneranda età, ci sono i gioielli di pasta. In un’epoca in cui i bimbi hanno a disposizione intere boutique del gioco, con proposte che fanno impallidire anche noi adulti, spesso dimentichiamo che a loro basta la fantasia. Del filo o dello spago, un piatto con dentro vari formati di pasta e ci si trasforma in provetti gioiellieri!

Sedanini, pipette, farfalle, tubetti, mezze penne, mezze maniche e mini tortiglioni sono perfetti per creazioni estrose e super fashion. Ovviamente senza sprechi: usate magari tutte quelle rimanenze che spesso faticate ad abbinare in cottura. Alcune si possono anche colorare, oppure tenerle nel colore dorato originale: liberate la creatività.

Ph. Pixabay

∞♦∞

In casa con i bambini: lavoretti per non annoiarsi.

Qualunque sia il motivo che vi tiene chiusi in casa con i bambini, magari per lunghi periodi, l’importante è combattere la noia. E se possibile, sfruttare il tempo per collezionare dei momenti da ricordare. Oltre ai lavoretti che vi ho appena suggerito, mi permetto un ulteriore consiglio: inventate insieme delle fiabe e poi chiedete ai piccoli di disegnarle. Oppure leggete e colorate le favole che ho scritto apposta per scandire la giornata. Un’attività che stimola l’immaginazione, pone loro al centro della storia e farà bene a anche a voi. Tutti, indipendentemente dall’età, abbiamo bisogno di credere nel lieto fine. E vederlo attraverso gli occhi di un bambino sarà ancora più magico.

Claudia B.

Foto prese da Pixabay (grazie agli autori)